Domenica, 18 Novembre 2018

La nostra storia

  MISTERI, LEGGENDE E RICORDI DEL GRUPPO PAVULLO I
( PER CONOSCERE MEGLIO IL NOSTRO GRUPPO, 
tratto dal capitolo di clan sulla storia del gruppo, 2007)

*** FORSE NON TUTTI SANNO CHE. . . .  ***

- Forse non tutti conoscono le abbreviazioni per il riconoscimento delle varie branche:

Branco = branca L/C (Lupetti&Coccinelle);

Rreparto = branca E/G (Esploratori&Guide);

Clan & Noviziato = branca R/S (Rover&Scolte);

Capi = Co.Ca. (Comunità Capi);

AGESCI = Associazione Guide E Scout Cattolici Italiani; ASCI = Associazione Scout Cattolici Italiani (solo maschietti)  AGI = Associazione Guide Italiane (solo femminucce)

...questo prima che si unissero nell'AGESCI!

- Forse non tutti sanno quali furono i primi ragazzi che fondarono il nostro gruppo... Coloro che coraggiosamente si lanciarono per primi in questa impresa furono

Marcello Monticelli,

Claudio Mesini,

Alessandro Gelosini (Gel),

Raffaele Masoch (Lele)

- Forse non tutti sanno che fino al 1978

l'unica unità presente ed attiva nel nostro gruppo era il reparto, ed era pratica solo maschile!!!

- Forse non tutti sanno che le prime donne-capo, anzi le prime donne nel gruppo!, furono

Paola Masoch e Laura Tazioli, entrate nel 1982!

- Forse non tutti sanno che

nel 1986 avvenne l'apertura della Colonia dei Castorini

(per i bambini ancora troppo piccini per entrare a far parte dei Lupetti)... Fu un'iniziativa, capitanata da Alex Mesini, "sperimentale" poiché non riconosciuta dall'AGESCI... Infatti dovette chiudere pochi anni dopo... Peccato!!!

- Forse non tutti sanno che

nel 1987 il gruppo scout Pavullo I ha incontrato Papa Giovanni Paolo II a Roma...

(Una foto di Andrea Candeli ne è la prova!!!)

- Forse non tutti sanno che

nella primavera del 1993 iniziò l'impresa della costruzione delle canoe in vetroresina

...che sicuramente tutti ricordate... Questa impresa coinvolse sia la branca E/G che la branca R/S ed il risultato furono ben 11 canoe (7 del reparto e 4 del clan) che tuttora possono essere sfruttate dagli attuali componenti del gruppo!!! Grazie ragazzi!!!

*** SAPEVATE CHE . . . ??? ***

- Sapevate quali erano le prime squadriglie del reparto del nostro gruppo?

 Castori, Aquile, Marmotte, Bisonti, Gufi... Ed erano tutte maschili !!!???

- Sapevate che inizialmente il clan faceva le route... senza capi !!!???

- Sapevate che il mitico fazzolettone verde/blu inizialmente era usato solo dalla branca R/S ???

...e il resto del gruppo usava un fazzolettone  giallo/blu in "onore" del gruppo di modena che ci aveva aiutato a nascere!

- Sapevate che i primi ragazzi che fondarono il nostro gruppo, quando lo fecero avevano 16/17 anni!!!???

- Sapevate che le prime vere capo-femmine sono entrate a far parte del gruppo solo nel 1982 ???

... prima erano chiamate per fare da kambusiere e cucinare!!!

- Sapevate che negli anni '90 il gruppo Pavullo I comincia ad essere più considerato dalla zona di Modena, da cui dipende... Forse anche perché si sono accorti che il nostro era l'unico gruppo scout delle nostre montagne!!!

- Sapevate che grazie all'impresa della costruzione delle canoe, nell'estate del 1993 i ragazzi del reparto poterono organizzare il primo campo estivo nautico al Lago d'Iseo,

mentre i membri del clan misero alla prova le loro capacità nautiche nella prima route estiva nautica in canoa al Lago di Bolsena!!!

 

*** E' FORSE VERO CHE . . .??? ***

- E' forse vero che... Le prime Vacanze di Branco dei Lupetti furono nel 1982, e per ben iniziare le loro attività... Tutto il Branco si prese la salmonella durante quelle VDB!!! Poverini!!!

- E' forse vero che... nel 1986 fu lanciato e realizzato il primo Bobby... Questa attività iniziò per dare più unità al gruppo e per far sì che tutti cercassero di fare del loro meglio nelle attività proposte (soprattutto a livello espressivo)! L'ideatore di ciò fu Alex Mesini... Poco tempo dopo si decise di introdurre anche la variante del San Cremo... E la relativa gara di dolci!!!

- E' forse vero che... solo nel 1978 ci furono i primi passaggi dal reparto per la formazione del noviziato!!!

- E' forse vero che... Grazie alle prime donne-capo, entrate nel 1982, fu possibile censire (e cioè rendere ufficialmente attivo e presente) il nostro gruppo... Dalla loro entrata quindi siamo un gruppo vero e proprio!!! Mitiche ragazze!!!

- E' forse vero che... Solo nel 1986 si verificarono le prime partenze da clan a Co.Ca. per far diventare capi quei ragazzi del clan che avevano intenzione di cimentarsi in questa impresa!

- E' forse vero che... Il 22 Febbraio 1987 viene adottato da tutto il nostro gruppo l'attuale fazzolettone verde/blu, che prima veniva portato solo dalla branca R/S... I capi si impegnarono molto perché questo importante e difficile passo fosse un'occasione di consolidamento&rafforzamento dell' identità e unione del gruppo!

- E' forse vero che... Le incomprensioni con il parroco nuovo (Don Franco Silvestri) arrivato nel 1992 nacquero anche perché la canonica della parrocchia venne spostata al 3° piano della casa di Nazareth, dove allora erano le sedi scout, senza nemmeno consultare la Co.Ca.! ... Ecco perché ora dobbiamo fare un ulteriore, faticoso piano (e altre lunghe, faticose scale) per raggiungere le nostre sedi!!!


 

SAI PERCHE' ???

- Sai perché il clan del nostro gruppo si chiama Stella Alpina??? Perché non poteva certo chiamarsi... Stella Marina!!!

- Sai perché Stefano Bravi, attuale capo clan, è da alcuni soprannominato "Puffo" ??? Perché ai lupetti era altissimissimo (nonostante l'età) e anche perché per far ginnastica mattutina in reparto era sempre vestito di blu (in coordinato con l'asciugamano)!!!

- Sai perché dal 1980 circa non ci furono evidenti, onnipresenti, solite incomprensioni tra gruppo scout e gruppi parrocchiali? Perché in quel periodo non militava nessun gruppo parrocchiale! Semplice!!!

- Sai perché il clan porta la stella alpina ricamata sul fazzolettone? Perché tradizione vuole che dalla stesura della prima carta di clan esista questa usanza, grazie a Paola Masoch, che ricamò personalmente le prime stelle alpine da cucire!!!

 

- Sai perché il gruppo scout (tuttora) si occupa dell'organizzazione della veglia della pace (con l'aiuto anche dei ragazzi dei gruppi parrocchiali) che avviene il primo gennaio di ogni anno? Perché dal 1982 i volenterosi ragazzi del clan si sono impegnati a diffondere il loro messaggio di voglia di pace tramite questo servizio alla parrocchia ed alla comunità... E all'inizio organizzavano ed animavano tutto da soli, in branca R/S! Complimenti ragazzi!!!

- Sai perché nel 1993 il branco venne chiuso (per fortuna temporaneamente)? Perché mancavano capi volenterosi a guidare le masse di lupetti!!!

- Sai perché alcuni capi hanno un fazzolettone di una strana tonalità di rosa? Perché quel fazzolettone è come un simbolo di riconoscimento per i capi brevettati, ovvero quei capi che hanno frequentato campi di specializzazione e di formazione fino a raggiungere competenze tali da essere dichiarati dall'AGESCI capi brevettati, appunto!

SI DICE CHE . . .

- Si dice che il primo campo in assoluto del nostro gruppo fu quello del reparto in Val di Rabbi, in gemellaggio con il Modena II !!!

- Si dice che tutto ciò che stiamo vivendo anche noi ora iniziò nell'anno 1975 ad opera di alcuni volonterosi ragazzi, spinti ed aiutati dall'allora Cappellano Don Romeo Venturelli...

- Si dice che tra il nostro gruppo scout ed i vari gruppi parrocchiali non ci sia mai stato sostegno, ma piuttosto incomprensioni... Perciò uno dei primi obiettivi che la Co.Ca. si è sempre posta è sempre stato la maggiore apertura e collaborazione nei confronti dei gruppi parrocchiali!

- Si dice che il nome del clan, stella alpina, fu deciso nel 1984, in contemporanea alla stesura della prima carta di clan!

- Si dice che nel 1986 il clan partecipò alla prima route nazionale. La trasferta fu organizzata ai Piani di Pezza!

- Si dice che nel 1990 il clan plasmò con le proprie menti e manine la nuovissima, carta di clan, piena di nuovi, buoni propositi... Forse da quell' evento, nel 1992 il clan si cimentò in un capitolo riguardante il servizio che si concluse con la route di servizio, nell'estate del medesimo anno, presso il centro di accoglienza di extracomunitari a Giavera del Montello...